Servizio Civile Universale: un ottimo punto di partenza.

Il mio articolo, condiviso coi ragazzi del Dipartimento Nazionale Associazionismo e Terzo Settore di cui sono responsabile, lo trovi anche sul sito dei Giovani Democratici.

“Come Giovani Democratici, e in particolare come Dipartimento Associazionismo e Terzo Settore GD, accogliamo con entusiasmo la notizia dell’approvazione in Consiglio dei Ministri del decreto legislativo che istituisce, disciplinandolo, il Servizio Civile Universale: tale storica manovra dà corpo alla grande azione riformatrice iniziata tre anni fa – con un importante percorso di ascolto e di confronto – e che a Giugno dello scorso anno ha visto la luce grazie alla legge delega n.106.

Il nostro ringraziamento va al Ministro Giuliano Poletti e al Sottosegretario Luigi Bobba per il lavoro svolto in un campo che per la nostra generazione significa e rappresenta moltissimo: sapere che il Servizio Civile, che già oggi vede la presenza di decine di migliaia di giovani volontari impegnati in circa 4.000 progetti attivi, avrà un carattere di universalità, rendendo possibili sia la partecipazione di stranieri regolarmente soggiornanti sia lo svolgimento di un periodo di servizio all’estero, ci rende entusiasti poiché da questo momento siamo consci dell’importanza che il Servizio Civile potrà avere anche in termini di integrazione e di inclusione sociale.
Le novità del decreto non si limitano a questo e il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha già avuto modo di elencarle e spiegarle in maniera efficace: riteniamo che questo impianto ci farà giocare anche un ruolo determinante nella costruzione di quel Servizio Civile Europeo – voluto con forza proprio dal nostro Paese – che potrà rivestire grande importanza nel fondamentale percorso di rafforzamento della cittadinanza comunitaria.
Noi GD, però, vogliamo sottolineare quelle che sono le tante sfide che ci aspettano d’ora in poi: sfide che non possono essere inserite in un articolo di legge ma che devono vedere l’impegno di tutti poiché si sostanziano in vere e proprie battaglie di civiltà e di sensibilizzazione

Continua a leggere

INTERVISTA A MARIO TAURINO

Leggi l’intervista su Il Sito di Massa Carrara

Leggi l’intervista su QuotidianoApuano.net 

  • Una bella affermazione, non c’è che dire. Se l’aspettava?

In tutta sincerità, no: è stato sorprendente ed emozionante il momento in cui il mio segretario regionale, Raffaele Marras, e il mio segretario nazionale, Mattia Zunino, mi hanno comunicato la nomina e la relativa delega all’associazionismo e al terzo settore. Avrò l’onere e l’onore di rappresentare sia Massa Carrara che l’intera Toscana e questo, oltre a rendermi orgoglioso ed estremamente felice, mi carica di grandi responsabilità a cui risponderò con impegno e serietà, mettendoci tutto me stesso. La cosa più importante, comunque, resta una: so bene di non essere solo e di poter contare sull’appoggio di tante ragazze e di tanti ragazzi competenti e intelligenti, potendo condividere con loro tutto quello mi attende. Questo mi dà fiducia e la certezza di poter svolgere un buon lavoro.

 

  • La sua nomina può essere vista anche come un riconoscimento ai GD apuani?

Assolutamente si.

Ho avuto la fortuna di essere il segretario della giovanile di Carrara fino al 2014 e a ottobre dello stesso anno sono stato eletto come segretario provinciale: in questi anni abbiamo svolto un lavoro importante su questo territorio, provando a stare sui contenuti e portando, con costanza e serietà, il nostro punto di vista all’interno del dibattito pubblico.

Siamo partiti praticamente da zero e posso dire con certezza che tutto questo non sarebbe stato possibile senza il lavoro straordinario che tutte le ragazze e tutti i ragazzi di questa giovanile, in meno di due anni, hanno portato avanti: Continua a leggere

Il carrarese Mario Taurino nella segreteria nazionale dei Giovani Democratici

Leggi l’articolo su Il sito di Massa Carrara

Leggi l’articolo su QuotidianoApuano.net 

Leggi l’articolo su La Gazzetta di Massa Carrara

Ecco l’integrale:

Sabato 21 maggio, a Roma, nella sede del Partito Democratico, si è tenuta la prima Direzione Nazionale dei Giovani Democratici durante cui il segretario, Mattia Zunino, ha annunciato la nuova segreteria nazionale in cui figura anche il carrarese, Mario Taurino.
Taurino, attuale segretario provinciale dei GD Massa Carrara e coordinatore delle giovanili dell’area di costa della Toscana, ricoprirà il ruolo di responsabile rapporti con le associazioni e terzo settore.

“Voglio ringraziare tutte le ragazze e tutti i ragazzi della Toscana, in primis il segretario, per avermi concesso la straordinaria opportunità di rappresentare la nostra regione all’interno della segreteria nazionale.  A questo, poi, vorrei aggiungere che, per la prima volta nella storia della giovanile, la provincia di Massa Carrara avrà una propria rappresentanza all’interno di un esecutivo nazionale: questo non può che rendermi estremamente orgoglioso e farmi sentire, ancora di più, il peso della responsabilità. Continua a leggere

MARIO TAURINO E I GD MASSA CARRARA SULLE #UNIONICIVILI

Come Giovani Democratici di Massa Carrara vogliamo esprimere il massimo sostegno alle parole che Alessandro Bandoni, Presidente della Commissione Progetto Donna per le Pari Opportunità del Comune di Carrara, ha rivolto al Sindaco di Pontremoli: secondo Lucia Baracchini, infatti, sarebbe “politicamente giusto e corretto” dare possibilità di scelta ai sindaci di non celebrare unioni civili omosessuali.
Cosa mai potremmo trovare di “politicamente giusto e corretto” nel negare diritti riconosciuti, finalmente, dalla Legge dello Stato? Come potrebbe essere “giusto e corretto” riservare un trattamento diverso a cittadini e cittadine, uguali agli altri in tutto e per tutto, solo per i loro orientamenti sessuali?

Continua a leggere

MOZIONE CONGRESSUALE GD MASSA CARRARA – 21/02/2016

Come Giovani Democratici di Massa Carrara e come singoli comunali GD abbiamo fatto davvero tanto, molto più di quanto chiunque potesse aspettarsi.

Un merito non mio ma di tutte e tutti voi: in primis, i Segretari comunali (Sirio, Luca Simoncini, Gianluca, Francesco, Luca Santini, Giuliano, Alessandro), i rappresentanti dei territori (Francesco, Sara e Gregorio) e i vari gruppi sparsi per la provincia; in secondo luogo, grazie al lavoro delle/dei responsabili di questa Segreteria provinciale che hanno dato anima e corpo per questa causa: Maria Luce e Giada che hanno dimostrato di essere due grandi vicesegretarie e che hanno saputo gestire due coordinamenti che rappresentano un inedito politico e organizzativo per questo Partito e per questa provincia; Sara che, grazie alle sue immense doti, ha dato forma a tutto ciò che abbiamo discusso, elaborato e organizzato: è soprattutto grazie a lei che il nostro lavoro riecheggia in quasi tutta Italia; Jessica, che, ogni giorno di più, dimostra una capacità, un valore e una sensibilità davvero eccezionali: devo tanto a lei perché, all’inizio, eravamo in pochi a credere che il lavoro in materia di antimafia e carceri fosse realizzabile; Luca, che, pur essendo l’“ultimo arrivato”, ha dimostrato, in materia scolastica e non solo, doti politiche fuori dall’ordinario; infine, Gabriele che ha preso in mano un gruppo inesistente, ci ha creduto e lo ha reso una delle più belle realtà PES a livello nazionale.

Un grazie voglio dedicarlo anche a Claudia che, anche se ormai fuoriuscita dalla giovanile, ci ha dato la possibilità di creare un Coordinamento che molti ci invidiano e che ha svolto un lavoro eccelso, coinvolgente, profondo, incredibilmente attuale e capace di stare “sul pezzo”.

Sono straordinarie le cose che abbiamo compiuto ma questa squadra ha ancora tantissimo da fare. E ce la faremo, ne sono certo.

 

LAVORO CON GLI ALTRI TERRITORI:

COLLABORAZIONE CONGIUNTA CON I GD PARMA E I GD LA SPEZIA:

  1. Francigena, Pontremolese, TIBRE e Ripa;
  2. Università di Parma;
  3. Rete tra territori periferici, in particolare tra amministratori e amministratrici;
  4. Protocollo sul rischio idrogeologico da presentare alle rispettive Regioni.

COORDINAMENTO DI COSTA TOSCANA (GROSSETO, VERSILIA, LIVORNO, LUCCA, MASSA CARRARA E PISA):

  1. Riunione congiunta tra segreterie per discutere su quali temi lavorare;
  2. Presentare alla Commissione Costa della Regione Toscana i nostri temi e proporre una giornata di discussione aperta organizzata da noi GD, dalla Commissione e dal Partito Democratico;
  3. Stilare il documento (con dati emersi dalla suddetta giornata) e portarlo in Commissione;
  4. Lavoro sinergico sui Comuni che vanno, man mano, al voto.

TEMI:

Continua a leggere